Home page

Commento di un sacerdote cattolico al Messaggio del Sacro Cuore: "Falsa Europa"

 

Santa Rita da Cascia, 22 maggio 2019

 

Dio sia benedetto!

 

Cari fratelli e sorelle,

volentieri condividiamo con voi quanto un sacerdote ha voluto esprimere in merito al santo dettato donato a Sabrina il 20 maggio u.s.

Pax!

 

Il Consiglio direttivo dell'Associazione Riparazione Eucaristica Sacro Cuore


 

***

 

22-5-2019

 

La sovranità popolare, in questo caso, mi pare significhi la posizione di indipendenza dei popoli europei rispetto all'Europa, che per mezzo di ingerenze indebite compiute da soggetti scaltri e potenti, sta assoggettando le nazioni a sé, togliendo loro la capacità di autodeterminarsi.

Per esempio, i burocrati di Bruxelles (che rappresentano i soggetti scaltri e potenti) ci hanno tolto l'indipendenza in Italia e, ingerendosi indebitamente nella nostra nazione, ci impongono norme agricole e commerciali ingiuste, un'austerità esagerata, tasse troppo alte che soffocano il fiorire delle aziende, eccetera.

Ma soprattutto ci obbligano ad accettare leggi contro la vita e contro i Comandamenti di Dio. Per questo Gesù dice: "Riprendete la sovranità popolare". Cioè l'indipendenza perduta, la capacità di scegliere voi le vostre leggi, la libertà di camminare secondo i Comandamenti di Dio, senza dipendere dall'Europa che ha rifiutato Dio.

 

Per quanto riguarda l'espressione "graziosa Europa", mi sembra che l'aggettivo "graziosa" possa avere più significati.

Graziosa in riferimento alle grazie elargite da Dio, in quanto in Europa vi sono chiese e cattedrali con la presenza dell'Eucaristia (in quelle cattoliche); inoltre perché l'Europa è stata la patria di tanti Santi, vissuti nell'amore e nella grazia di Dio; perché dall'Europa sono partiti tanti missionari che hanno diffuso il Vangelo in tutto il mondo, donando la grazia alle anime; perché a Roma c'è la sede di Pietro, che con i grandi santi Pontefici (non quello attuale!) ha guidato la Chiesa nella via della grazia e della santità.

Graziosa poi nel senso di "bella", per le meraviglie del Regno di Dio che sono esistite in essa.

Bella per le apparizioni mariane che si sono succedute nel corso dei secoli nel suo territorio, perché il continente europeo ha accolto la Piena di Grazia, la più bella tra tutte le donne.

 

 Un sacerdote cattolico




URGENTE

10-5-2019

 

Io, Angelo Corbetta, chiedo - a tutti i soci dell'ARESC e a tutte le persone che seguono con sincero interesse il Sito del Sacro Cuore: www.messaggidelsacrocuore.it - un particolare ricordo nella preghiera per mia moglie Sabrina e per me, poiché oggi siamo stati fatti oggetto di un atto intimidatorio, e abbiamo serio motivo di temere una aggressione fisica.

Vi ringrazio della vostra attenzione.

 


 

Twitter: @ARESCuore








LETTERA APERTA AI VESCOVI DELLA CHIESA CATTOLICA






Lettera aperta di Sabrina al Cardinale Muller


4 marzo 2019

 

Sia lodato Gesù Cristo!

 

Eminenza, prima di tutto Le porgo il mio deferente ossequio.

Ho letto con attenzione e con vivo interesse il "Manifesto della Fede": http://www.lanuovabq.it/it/il-manifesto-della-fede , che Ella ha di recente pubblicato e diffuso, evidentemente preoccupato per la grave situazione in cui versa al presente la Chiesa Cattolica; e, in special modo, per la dilagante confusione che il relativismo etico-morale produce in molte anime.

Lei stesso, infatti, in una recente intervista: http://www.lanuovabq.it/it/mueller-i-veri-nemici-del-papa-sono-i-cortigiani , alla domanda: "Qual è il problema più grave per la Chiesa oggi?", ha risposto: "La relativizzazione della fede. Sembra oggi complicato annunciare la fede cattolica nella sua integrità e con una retta coscienza. Eppure il mondo di oggi merita la verità e la verità è la verità di Dio Padre, è la verità di Gesù Cristo, la verità dello Spirito Santo. I falsi compromessi non servono all’uomo d’oggi. Invece di proporre la fede, educare la gente, insegnare alla gente, si tende sempre a relativizzare, si dice sempre un po’ di meno, meno, meno, meno …".

 

Sinceramente, Eminenza, avevo appreso con gioia e interiore sollievo - come una benefica oasi nel deserto dell'assordante silenzio espresso dalla maggior parte dei prelati - questo suo ribadire, in modo chiaro e altamente significativo - pregnante -, le verità principali della nostra Santa Fede Cristiana Cattolica.

Se non che, alcuni giorni dopo, ho appreso che Ella, in una intervista riportata su Der Spiegel: https://gloria.tv/article/FCizu7m8SGQB217hw44eYmkja , ha affermato che papa Francesco non è eretico, bensì ortodosso.

 

La domanda che a questo punto Le porgo, Eminenza, con il dovuto rispetto, è molto semplice: che senso ha esporsi con il "Manifesto della Fede" se poi non si ha il santo coraggio di difendere fino in fondo - senza sterili compromessi - la Verità di Gesù Cristo?

Cioè dicendo finalmente in modo chiaro e netto quello che non pochi appartenenti alla Chiesa Cattolica - sacerdoti, anime consacrate e fedeli laici - a ragione e ormai con ampio fondamento pensano in cuor loro: ossia che Francesco, soprattutto dalla Amoris laetitia in poi, non sta più insegnando al gregge di Cristo l'autentica Dottrina Cattolica.

Jorge Mario Bergoglio non sta più conducendo la barca di Pietro secondo la Santa Volontà di Dio: Volontà di Dio chiaramente rivelata a noi, persone umane, nel Vangelo di Gesù Cristo.


Cardinale Muller, con rispetto e schiettezza, Le dico: piuttosto che operare questo cerchiobottismo, sarebbe stato meglio tacere.

Difatti, che cosa ha prodotto un simile atteggiamento - non santamente virile, secondo il "sì, sì" e il "no, no" evangelico (Matteo 5,37) - se non ulteriore confusione, cocente delusione e acuta amarezza in quella parte del popolo di Dio che veramente sta soffrendo, poiché si percepisce, sotto il pontificato filo-luterano di Francesco, come un gregge senza pastore?

Sì: quella porzione di Chiesa Cattolica che cerca autentici uomini di Dio a cui potersi volgere con fiducia e speranza, ricevendo da essi - come è giusto e doveroso che sia - l'integrale e pura trasmissione della Verità, senza che ad Essa Verità sia frammisto lo scaltro opportunismo mondano: quell'ingannevole e fuorviante opportunismo che è diametralmente opposto ai sentimenti del Cuore Santissimo di Gesù.

 

Eminenza, umilmente Le chiedo (per quanto ciò dipenda da Lei): in questi tempi particolarmente difficili, le pecorelle del gregge del Padre trovino pastori e maestri - Vescovi - santi e coraggiosi!


 

AI CARDINALI E AI VESCOVI DELLA CHIESA CATTOLICA

 

Eminenze, Eccellenze,

umilmente mi rivolgo a Voi, che avete ricevuto dal Signore il sublime ed impegnativo ministero di pastori e maestri.

E' veramente deplorevole, e doloroso nel contempo, constatare che, nella stragrande maggioranza dei casi, Voi, Cardinali e Vescovi della Chiesa Cattolica, non abbiate tuttora maturato il santo coraggio di esporVi a denunciare apertamente le palesi e gravi eresie diffuse, da alcuni anni a questa parte, da papa Francesco.

Lo Spirito Santo - Spirito di Amore, Divina Luce e Invincibile Fortezza - Vi guidi e Vi rafforzi, cosicché le pecorelle del gregge del Signore possano quanto prima ritrovare in Voi autentici padri e coraggiosi pastori.

I Santi Vescovi e Dottori della Chiesa, Ambrogio, Agostino e Atanasio intercedano per ciascuno di Voi presso il Trono della Maestà Divina, affinché, con la Vostra fondamentale e limpida testimonianza, possiate validamente aiutare la Chiesa di Gesù Cristo in terra, in questo tempo particolarmente tempestoso.

L'esempio dei Santi Martiri, che hanno accettato per amore a Cristo i più aspri tormenti, pur di non venire meno alla professione della vera Fede, Vi sostenga e Vi incoraggi a compiere gli ardui ed urgenti passi, indispensabili per porre fine alla devastante eresia del misericordismo bergogliano.

Deferenti ossequi.


 

AI FRATELLI E ALLE SORELLE IN CRISTO CHE AMANO LA VERITA'

 

Amati fratelli e sorelle,

con il cuore in mano mi rivolgo a voi, che persino nello scempio attuale desiderate rimanere fedeli all'immutabile Verità di Cristo Signore: vi invito ad unirvi a noi nella costante e fervente supplica al vero Dio affinché, nella Sua Infinita Bontà, Egli si degni presto intervenire a porre rimedio alla gravissima crisi che, sotto vari aspetti,  attraversa la Sua Chiesa in terra.

Vi ringrazio!


 

IN CONCLUSIONE

 

Il Dio di Gesù Cristo, ne sono certa, farà la Sua parte e verrà in soccorso alla Sua amatissima Chiesa, il cui volto è così orrendamente sfigurato da innumerevoli empietà e, non di rado purtroppo, da veri e propri abomini.

Sì, carissimi, il Signore interverrà!

Ma ciò non esime noi, fedeli cristiani cattolici, dal compiere tutto quanto è necessario e urgente per contrastare il veleno mortifero dell'eresia.

Ognuno di noi, battezzato nella Chiesa Cattolica, è chiamato a dare testimonianza alla Verità di Cristo; e soprattutto coloro che hanno ricevuto da Dio particolari talenti di sapienza e di scienza si sentano, in quest'ora decisiva che grava sul mondo, fortemente interpellati dal Signore a professare, apertamente e con tutti i mezzi leciti a loro disposizione, la Verità contro la menzogna, l'autentica Divina Misericordia contro il buonismo misericordista, la Legge morale oggettiva (Veritatis Splendor) contro il relativismo etico-morale (Amoris laetitia).

Ognuno di noi è chiamato a dare testimonianza alla Verità: persino quando - lo ripeto, è purtroppo questo il caso presente - l'eresia ci viene propinata da colui che siede sul soglio petrino.

 

Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi misericordia di noi e del mondo intero!

 

Sabrina Luraschi Corbetta



***






- A SEGUITO DELLA SANTA MESSA CON LA "PASTORA" -



LINK AGLI ARTICOLI CITATI NEL FILE AUDIO DI SABRINA "APPELLO A MONS. MARIO DELPINI":

 

http://lanuovabq.it/it/la-pastora-celebra-messa-ecumenismo-no-profanazione

http://lanuovabq.it/it/il-don-si-difende-messa-con-la-pastora-nulla-di-strano

http://lanuovabq.it/it/pastora-a-messa-perche-il-vescovo-deve-intervenire





BERGOGLIO "CARISMATICO"?!

 


Dalla seconda Lettera di San Paolo Apostolo a Timoteo

 

Capitolo 4


1Ti scongiuro davanti a Dio e a Cristo Gesù che verrà a giudicare i vivi e i morti, per la sua manifestazione e il suo regno: 2annunzia la Parola, insisti in ogni occasione opportuna e non opportuna, ammonisci, rimprovera, esorta con ogni magnanimità e dottrina. 3Verrà giorno, infatti, in cui non si sopporterà più la sana dottrina, ma, per il prurito di udire qualcosa, gli uomini si circonderanno di maestri secondo le proprie voglie, 4rifiutando di dare ascolto alla Verità per volgersi alle favole. 5Tu però vigila attentamente, sappi sopportare le sofferenze, compi la tua opera di annunziatore del Vangelo, adempi il tuo ministero.



San Tommaso d'Aquino, sacerdote e dottore della Chiesa - 28 gennaio 2019



PREMESSA

Questo comunicato esprime il convincimento di mio marito Angelo e mio.

***


Cari fratelli e sorelle,

tengo a precisare che faccio le seguenti affermazioni mossa da sincero amore a Nostro Signore e per l'autentico bene delle anime.

Anime che, purtroppo, vedo (di questi tempi in modo particolare) ingannate da falsi maestri e pastori, i quali, in luogo di guidarle secondo la Verità del Vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio, propinano loro le eresie diffuse dall'uomo Jorge Mario Bergoglio.

 

Costui, che è stato chiamato al ministero petrino, con l'Amoris laetitia capitolo VIII in modo speciale, si è fatto maestro di falsità.

 

Difatti, mai il Signore Gesù ha insegnato che dei pubblici peccatori che persistono volontariamente in stato di peccato mortale, possono validamente e degnamente accostarsi ai Santi Sacramenti di Eucaristia e Confessione.


L'insegnamento di Francesco nella Amoris laetitia è diametralmente opposto sia al Santo Vangelo di Gesù Cristo che alla sana e santa Tradizione Cattolica: quindi da respingere con decisione da parte di chiunque tra noi credenti intenda rimanere cristiano cattolico secondo il Cuore di Cristo.

 

Care anime, poiché nella Carità del Sacro Cuore vi amo, vi dico oggi, con forza e chiarezza:

diffidate dai sacerdoti che dal pulpito o nel santo confessionale vi additano Jorge Mario Bergoglio come un carismatico!

 

La verità è che colui che siede sulla Cattedra di Pietro col nome di Francesco, è sostanzialmente un eretico.

 

E quelli tra i vescovi e i sacerdoti che lo seguono nei suoi insegnamenti gravemente fuorvianti sono, insieme a lui - con quale consapevolezza lo giudichi Dio: Lui che solo vede i cuori -, ingannatori di anime.

 

E' veramente deplorevole che molti pastori, che dovrebbero aiutarci a salvare l'anima e ad andare in Paradiso, al contrario si stiano facendo anch'essi propagatori di queste devastanti eresie.

 

Invece di occuparsi della eterna salvezza delle anime loro affidate, questi preti - Bergoglio in primis - si preoccupano del cosiddetto benessere psico-fisico (= sessuale) delle persone: dei divorziati civilmente risposati in special modo.

 

Questo vuol dire tradire la propria vocazione sacerdotale!

 

CONCLUSIONE

 

Mentre, con il cuore in mano, vi invito ad unirvi spiritualmente a noi nella costante supplica per la conversione di Jorge Mario Bergoglio e di tutti i pastori prostituiti alle logiche mondane e del quieto vivere, vi esorto a respingere con virile fermezza le perniciose eresie da loro insegnate.

 

Abbiate a cuore l'autentica gloria di Dio e il vero bene della vostra anima:


"Lasciateli! Sono ciechi e guide di ciechi. E quando un cieco guida un altro cieco, tutti e due cadranno in un fosso!"   

(Vangelo secondo San Matteo, capitolo 15, versetto 14)

 

Christus vincit!

 

Sabrina Luraschi Corbetta


LE SANTE MESSE CATTOLICHE SONO TUTTORA VALIDE


- Scritto di un sacerdote -


http://www.messaggidelsacrocuore.it/Home/12---dopo-le-recenti-esternazioni-di-don-alessandro-m-minutella/le-sante-messe-cattoliche-sono-tuttora-valide---scritto-di-un-sacerdote



COMUNICATO DI ANGELO E SABRINA


http://www.messaggidelsacrocuore.it/Home/12---dopo-le-recenti-esternazioni-di-don-alessandro-m-minutella/una-riflessione-urgente-e-doverosa


http://www.messaggidelsacrocuore.it/Home/12---dopo-le-recenti-esternazioni-di-don-alessandro-m-minutella/2018-07-09-comunicato-di-angelo-e-sabrina-seconda-parte


 

COMUNICATO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DELL'ARESC


http://www.assriparazioneucaristica.org/preghiamo-per-le-anime-fuorviate-da-don-minutella



Don Alessandro Minutella: nuovo papa della Chiesa Cattolica?

 

- Lettera aperta al reverendo don Minutella -

 


https://gloria.tv/article/asDN4WrMxjjq4m2uVy6DVJrkg

 

1 dicembre 2018, sabato

 

Ave Maria, Madre Immacolata!

 

Cari fratelli e sorelle nel Signore,

la situazione che si è configurata da quando don Alessandro M. Minutella ha dichiarato "invalide e false" le Sante Messe celebrate "in unione con il nostro papa Francesco" è molto grave.

Pertanto, sinceramente preoccupata per la salute della sua anima sacerdotale e di coloro che (spesso, ritengo, in buona fede) lo stanno seguendo, in data 18 novembre u.s., ho scritto personalmente a don Alessandro. Ad oggi non c'è stato da parte sua il minimo cenno di risposta.

Pertanto, ora - mossa unicamente dall'amore verso Dio e per l'autentico bene delle anime - mi rivolgo pubblicamente a don Alessandro M. Minutella.

 

***

 

Il contenuto di questo foglietto è gravissimo:

 

"IO ____________ , figlio spirituale di don Alessandro Maria Minutella,... CHIEDO AL REVERENDO PADRE ... DI PRENDERE DIRETTAMENTE LE REDINI STESSE DELLA CHIESA CATTOLICA.

I fedeli cattolici d'Italia e non solo, guardano a lei come Capo, Pastore e Guida della Chiesa Cattolica Romana. Così sia."

 

Reverendo don Minutella, lei è a conoscenza di questa iniziativa?

In caso affermativo, essa trova la sua approvazione?

Vuole arrogarsi il titolo e il ministero di "nuovo pontefice" della Chiesa di Gesù Cristo?

Si rende conto che tutto ciò si configura come preludio ad uno scisma in seno alla Chiesa Cattolica?

 

Il mio padre spirituale ed io riteniamo che se lei non si dissocia subito da una tale farneticante iniziativa, la sua situazione personale - come anima sacerdotale, dinanzi a Dio - e quella dei suoi seguaci, diverrà sempre più grave perché, agendo come sopra detto, vi allontanerete ancor più dalla Santa Volontà del Signore.

 

Sabrina Luraschi Corbetta





AI SACERDOTI CHE OSTEGGIANO IL SITO DEL SACRO CUORE

 


Mercoledì dell'ultima settimana dell'anno liturgico

secondo il Rito Ambrosiano

14 novembre 2018

 

Mio Carissimo Signore Gesù!

 

Fa', Te ne prego, che quelli tra i Tuoi ministri che sono infastiditi dalla schiettezza del mio dire, e soprattutto dal contenuto dei Tuoi Messaggi, comprendano che io non sono loro nemica, e che tantomeno lo sei Tu, Sacro Cuore Amore.

 

Io lo so bene: Tu li ami e li tieni cari - ciascuno di loro - come le pupille degli occhi Tuoi divini.

 

Fa' dunque, o Gesù Buono - Sommo Sacerdote e Vittima Perfetta - che capiscano, con il cuore oltre che con la mente, che i Tuoi richiami ad essi rivolti sono Misericordioso e Veritiero Ammonimento di Padre, di Amico, di Sposo Celeste, che tanto desidera congiungersi alle loro anime consacrate nelle Nozze Eterne. Così sia.


Sabrina di Gesù





PREGHIERE AL SACRO CUORE : O mio dolce Tesoro, Gesù, dammi il Tuo bel Cuore.




Una chiesa che sprofonda sempre più nel protestantesimo

 

23 ottobre 2018


Osservare i Comandamenti non ci avvicina sempre più alla salvezza.

Basta fare un po' di bene ogni giorno.

 

Parola di parroco (di un santuario del comasco).


 

La Chiesa offuscata




***