2016-06-15 Papa Francesco: una persona per cui pregare, ma che non merita più la nostra fiducia

15 giugno 2016

 

Cari fratelli e sorelle nel Signore,

dopo aver preso atto dei gravi errori contenuti nell'esortazione apostolica Amoris laetitia - errori che hanno e avranno un dilagante effetto a cascata, sotto diversi aspetti, per quanto concerne la teologia morale e la conseguente pastorale; e non soltanto per ciò che riguarda i divorziati civilmente risposati e il loro possibile accesso alla Santa Comunione Eucaristica: cosa, questa, che per noi è già di una gravità inaudita - e dopo aver inoltre letto, con molto dolore e con profonda delusione, quanto monsignor Bruno Forte, arcivescovo metropolita di Chieti-Vasto e segretario speciale del Sinodo sulla famiglia, ha affermato durante un recente incontro pubblico presso il teatro Rossetti di Vasto:

 

"- Se parliamo esplicitamente di comunione ai divorziati risposati - ha riportato Mons. Forte riferendo una battuta di Papa Francesco - questi non sai che casino ci combinano. Allora non ne parliamo in modo diretto, fa' in modo che ci siano le premesse, poi le conclusioni le trarrò io -.

Dopo aver riportato questa battuta lo stesso Forte ha scherzato dicendo: - Tipico di un gesuita -".

 

(Parole riportate in Zonalocale.it , ed. di Vasto, 3-5-2016, http://tinyurl.com/gitkbhh )

 

riteniamo che papa Francesco sia una persona per  la quale elevare fervide preghiere a Dio - per intercessione di Maria, Madre della Sapienza Incarnata, Gesù Cristo - implorando il suo ravvedimento; ma, d'altro canto, non lo consideriamo più punto sicuro di riferimento per la nostra fede. Dio abbia misericordia di lui!

 

Angelo e Sabrina


Comments