2018-01-22 Chiedo una cortesia ai reverendi sacerdoti cattolici

22 gennaio 2018

Dio sia lodato!

Chiedo gentilmente ai reverendi sacerdoti di non usare (scorrettamente) il pulpito per fare allusioni su di me; bensì, comportandosi da uomini - ossia persone di carattere - mi contattino e mi parlino (o mi scrivano) di persona.

Inoltre: se un pastore di Santa Romana Chiesa - e nel dire pastore, intendo: un vescovo o un presbitero - è convinto che io sia in errore, ritengo che, per la comunione dei santi e per autentica carità fraterna, sia suo preciso dovere comunicarmelo: argomentando in modo chiaro le ragioni del mio presunto modo errato di procedere.

Grazie per l'attenzione.

Sabrina Luraschi Corbetta

Comments