2017-09

Ogni nuovo giorno...

 

Ogni nuovo giorno

è un dono del Signore.

 

Con la Sua Santa Grazia

offriamoLo a Lui con amore.

 

E se è un giorno di sofferenza,

pensiamo alle mistiche, atroci

sofferenze di Gesù,

 

e umilmente offriamo

le nostre croci

in riparazione a Dio.

 

(Scritto del 27 settembre 2017 - Memoria liturgica di San Vincenzo de' Paoli, padre dei poveri e fondatore mirabile)



Agli sposi cristiani: amarsi in Cristo Amore


Dalla Prima Lettera ai Corinzi, di San Paolo Apostolo (capitolo 7):

29 Questo vi dico, fratelli: il tempo ormai si è fatto breve; d'ora innanzi, quelli che hanno moglie, vivano come se non l'avessero; 30 coloro che piangono, come se non piangessero e quelli che godono come se non godessero; quelli che comprano, come se non possedessero; 31 quelli che usano del mondo, come se non ne usassero appieno: perché passa la scena di questo mondo!

 

San Vincenzo de' Paoli

27 settembre 2017

Carissimi sposi cristiani,

qual sposa come voi, mi permetto oggi - con il cuore in mano e nel sincero desiderio della vostra autentica felicità - di dirvi: ascoltiamo il grande Apostolo Paolo. Egli, come ministro di Cristo Signore, ci ammonisce: "Passa la scena di questo mondo!".

 

Lo Spirito Santo possa presto - e sempre più! - illuminare gli occhi delle vostre anime; specie quelli dei fratelli e delle sorelle che, pur avendo contratto Matrimonio al santo altare del Signore, di fatto vivono la loro unione in modo gravemente difforme dalla grazia di tale sacramento: nella lussuria e adottando pratiche anticoncezionali - o addirittura abortive - che degradano e disonorano la loro intimità coniugale.

 

Cari sposi, l'esistenza di quaggiù, se paragonata all'eternità, è un soffio, un'ombra che passa; come la rugiada, che all'alba svanisce.

 

Umilmente, supplico Dio Amore, affinché - tutti noi che abbiamo ricevuto il grande dono della vocazione matrimoniale in Cristo - possiamo sempre amarci, nella Sua Divina Grazia, con casto fervore.

Nostro santo vincolo sia la Carità ineffabile del Sacro Cuore: sì da poter condividere un giorno - quando Dio vorrà - la Santa ed Eterna Gioia della Trinità Beata, in Paradiso.



Comments